a https://1baiser.com Villa Montepaldi Chianti Classico tra impresa, didattica e sperimentazione

Villa Montepaldi tra impresa, didattica e sperimentazione

0

Nell’aziende di proprietà dell’Università di Firenze  si produce Chianti Classico, Vin Santo del Chianti, Olio EVO e pasta artigianale con grani antichi coltivati  sulle colline di San Casciano.
Villa Montepaldi con profonde radici nella nostra storia è guidata adesso da un team moderno e coeso. Un impresa modello che coniuga con successo produzione di qualità, didattica e sperimentazione.

Villa Montepaldi nel comune di San Casciano in provincia di Firenze, di proprietà dell’Università degli Studi di Firenze, si estende su di una superficie di circa 300 ettari e racchiude in sé una meravigliosa villa medicea, corpo aziendale nel cui sottosuolo è collocata la cantina, la fattoria, il frantoio, un piccolo borgo ed alcuni annessi agricoli. La sua è una storia molto antica che racconta ben 9 secoli di vita: ceduta al monastero di Passignano nel 1101, come attesta un atto del 20 maggio, divenne di proprietà di nobili famiglie toscane, per poi essere ceduta, nel 1497, a Lorenzo de' Medici, che la trasformò in una fattoria modello, composta da 54 poderi in cui si producevano vino, grano e olio. Con i marchesi Corsini, che la acquistarono nel 1627, e che furono i proprietari più longevi, divenne una tra le tenute maggiormente produttive della Toscana.
Dal 1989 è di proprietà dell’Università degli Studi di Firenze, che la impiega sia a supporto delle attività didattiche e di ricerca della propria Scuola di Agraria – attraverso lo svolgimento di attività pratico-applicative per gli studenti e di attività di ricerca e sperimentazione da parte di docenti e ricercatori universitari, sia per la produzione di prodotti agricoli di elevata qualità, tra cui vini, olio e granaglie.
Questi ultimi prodotti in particolare vengono realizzati attraverso l’utilizzo di tecniche innovative e sostenibili, grazie all’impiego di personale altamente qualificato e direttamente formato dall’Università degli Studi di Firenze.
L’azienda può contare su di uno staff professionale e coeso: l’amministratore unico è Simone Toccafondi, supportato da Nicola Menditto, direttore ed enologo interno, da Fabrizio Balò, responsabile della parte agronomica, da Emiliano Falsini, responsabile enologo, Giovanni Battistelli, responsabile commerciale e da Paolo Massimo, responsabile commerciale estero.
Villa Montepaldi è un’azienda agricola che impiega il valore aggiunto della ricerca per dare risalto alla materia prima. Per ciò che riguarda i vini basilare è l’interazione tra la ricerca, scientifica e tecnologica, e la conoscenza profonda del territorio, che consente di valorizzare l’eccellenza del patrimonio regionale. Ciò che contraddistingue Villa Montepaldi è la sua doppia anima: da un lato l’azienda, un’dentità produttiva forte ed in continuo ascolto del mercato; dall’altro l’Università, vero laboratorio di sperimentazione, che garantisce l’approccio scientifico ed innovativo ai processi di produzione.

Porzione di Villa Montapaldi

Porzione di Villa Montapaldi

Attività di Villa Montepaldi
L’azienda produce principalmente vini del territorio a marchio Doc, Docg ed Igt, oltre ad olio extravergine di oliva Igp e Dop, e grani antichi, che vengono trasformati in pasta artigianale grazie alla collaborazione con Fabbri, storico pastificio locale.
A Villa Montepaldi prendono vita corsi ed incontri per gli studenti della Scuola di agraria dell’Università degli Studi di Firenze, oltre che conferenze e convegni scientifici e tecnici che vengono ospitati nella sala multimediale. L’azienda accoglie da anni tirocinanti provenienti dall’Università degli Studi di Firenze, permettendogli di svolgere un’esperienza formativa di alto livello.

Oltre ad un’azienda produttiva, Villa Montepaldi è anche un centro di ricerca avanzato che include
un laboratorio di micro vinificazione dove da anni vengono svolte prove sugli enzimi, sui tannini, sui batteri e sui lieviti. I servizi di ricerca e sperimentazione, oltre che impiegati dall’azienda direttamente nei propri processi produttivi, sono offerti ad altri enti ed imprese. Questo tipo di attività si arricchisce ogni giorno grazie alla collaborazione con altri enti e società per la promozione e per lo sviluppo di attività innovative e sperimentazioni in ottica interdisciplinare. Tra queste, a titolo esemplificativo, può essere menzionata la partecipazione ad un consorzio per la ricerca nell’ambito delle energie rinnovabili.

Vigneti e vini
I vigneti dell’azienda agricola di Montepaldi, 48 ettari, si estendono nella parte settentrionale di produzione del Chianti Classico, in una delle zone vitivinicole toscane più floride e rinomate, sulle colline di San Casciano in Val di Pesa, a pochi chilometri di distanza da Firenze.

Frutto di questi ricchi terreni sono una gamma di vini provenienti sia da uve autoctone, che raccontano il passato di questa terra, sia da vitigni internazionali, che evidenziano la vocazione dell’azienda all’ascolto delle esigenze di un mercato in continua evoluzione.

Tagliafune Chianti Classico Annata DOCG
Nasce sui terreni coltivati da Lorenzo il Magnifico.
Fedele compagno quotidiano, è il perfetto connubio fra tradizione e modernità. Un vino dal colore rosso rubino intenso, dal naso complesso con note floreali tipiche di violetta e frutti rossi e con sfumature balsamiche. In bocca entra morbido ed elegante, con una buona componente acida e tannica. Classico vino chiantigiano equilibrato, con finale minerale e di lunga persistenza, capace di esprimere pienamente la tipicità del Sangiovese toscano.
– Classificazione: Chianti Classico Annata DOCG
– Vitigni: 80% Sangiovese, 5% Cabernet, 5% Merlot, 5% Alicante, 5% Colorino
– Vendemmia: da metà settembre ai primi di ottobre
– Vinificazione: tini di cemento vetrificato e acciaio inox
– Affinamento: bottiglia per un minimo di 3 mesi
– Modalità di servizio: servire a 18-20°C
– Abbinamento consigliato: primi piatti a base di carne soprattutto rossa, pizza gourmet, salumi, formaggi mediamente stagionati

Tagliafune Chianti Classico di Villa Montepaldi

Tagliafune Chianti Classico di Villa Montepaldi

Tagliafune Riserva Chianti Classico Riserva DOCG
La massima espressione del Tagliafune
Il Tagliafune Riserva è un vino nato da una sola vigna, vinificata con estrema cura, che esprime l’eleganza e la tipicità del Chianti Classico, capace di evolversi in maniera egregia nel tempo. Delicato ed elegante, ma anche intenso, profondo e di grande struttura, è la pura espressione del Chianti Classico.
– Classificazione: chianti Classico Riserva DOCG
– Vitigni: 80% Sangiovese, 5% Cabernet, 5% Merlot, 5% Alicante, 5% Colorino
– Vendemmia: da metà settembre ai primi di ottobre
– Vinificazione: tini di legno per un minimo di 21 mesi
– Affinamento: bottiglia per un minimo di 3 mesi
– Modalità di servizio: servire a 18-20°C
– Abbinamento consigliato: primi piatti a base di carne, salumi, formaggi stagionati, carni rosse alla brace, bolliti

Tagliafune Riserva

Tagliafune Riserva

Gran Selezione Chianti Classico Gran Selezione DOCG
Le nostre uve migliori racchiuse in una bottiglia
La più alta espressione dell'intero territorio di Montepaldi, un cru essenza del principale vitigno toscano, il Sangiovese. Nasce dall’attenta selezione delle migliori uve dei vigneti più vocati. Le uve vengono vinificate separatamente e successivamente assemblate. La Gran Selezione, prodotta solo nelle migliori annate, è un vino elegante, fine e di grande personalità.
– Classificazione: Chianti Classico Gran Selezione DOCG
– Vitigni: 90% Sangiovese, 5% Colorino, 5% Cabernet Franc
– Vendemmia: da metà settembre ai primi di ottobre
– Vinificazione: botti di rovere per 30 mesi
– Affinamento: bottiglia per minimo 9 mesi
– Modalità di servizio: servire a 18-20°C
– Abbinamento consigliato: primi piatti a base di carne, salumi, formaggi stagionati, carne alla griglia, brasati, umidi, selvaggina

Gran Selezione Chianti Classico Villa Montepaldi

Gran Selezione Chianti Classico Villa Montepaldi

Ateneo Toscana Igt
Il Sauvignon Blanc nella terra del Gallo Nero
Un bianco Toscano con un’anima nordica, solare e mediterranea; un vino dinamico, ricco di profumi di pesca, salvia e frutto della passione. All'assaggio è fresco e piacevolmente rotondo ed avvolgente.Un Sauvignon Blanc nel quale il varietale viene plasmato dal territorio senza mai perdere i tratti distintivi di questa nobile varietà, perfettamente adattata al clima e al suolo di Villa Montepaldi.
– Classificazione: IGT Toscan
– Vitigni: 100% Sauvignon Blanc
– Vendemmia: manuale alla fine di agosto
– Vinificazione: in tini di acciaio inox a bassa temperatura
– Affinamento: bottiglia per minimo 3 mesi
– Modalità di servizio: servire a 12-14°C
– Abbinamento consigliato: carni bianche, piatti a base di pesce, formaggi a pasta molle

Decano Vin Santo del Chianti Classico DOC
Dieci anni di attesa per un’inconfondibile intensità aromatica
Il Vin Santo è il segno tangibile della tradizione, l’interprete di un passato fatto di attesa e di rispetto, in cui le migliori uve bianche vengono messe ad appassire per produrre, dopo lunghi anni, uno dei vini più suadenti, avvolgenti e pieni di fascino della Toscana. Il bouquet è composto da frutta secca e spezie gialle, la concentrazione gustativa conclude con intensità aromatica.
– Classificazione: Vin Santo del Chianti Classico DOC
– Vitigni: Trebbiano e Malvasia
– Vendemmia: primi di settembre
– Vinificazione: caratelli da 30/120 lt per 10 anni e 6 mesi in acciaio
– Affinamento: bottiglia per un minimo di 6 mesi
– Modalità di servizio: servire a 14 -16°C
– Abbinamento consigliato: formaggi erborinati piccanti, pasticceria secca

Decano Vin Santo del Chianti

Decano Vin Santo del Chianti

San Pietro Vin Santo del Chianti Classico Occhio di Pernice DOC
 La ricchezza e la generosità della Toscana e delle sue antiche tradizioni
Con l’accurata selezione dei migliori grappoli di Sangiovese, e grazie all’antica tradizione chiantigiana, si dà vita ad un prodotto unico le cui uve vedono un lungo e delicato periodo di appassimento sui graticci. Dalla fermentazione e dal’affinamento in piccoli caratelli nasce un vino dal colore ambrato con sentori di frutta appassita, marasca sotto spirito e nocciole tostate. Il sorso è balsamico e riporta a note di cioccolato che avvolgono ed accarezzano il palato
– Classificazione: Vin Santo del Chianti Classico Occhio di Pernice DOC
– Vitigni: 100% Sangiovese
– Fermentazione: caratelli di castagno, ciliegio e rovere
– Affinamento: in caratelli di ciliegio per 8 anni
– Modalità di servizio: servire a 18-20°C
– Abbinamento consigliato: formaggi erborinati piccanti, dolci a base di cioccolato, pasticceria secca

Vin Santo Occhio di Pernice

Vin Santo Occhio di Pernice

Condividi.

L'autore

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA