Cantina Siddura: quando la purezza sarda incontra la magia…al FWE 2016!!!

0

Siddura la supercantina  di Nathan Gottesdiener

Sardegna in purezza recita lo slogan dell’azienda Siddura. La promessa di un vino autentico, genuino e fortemente legato alla terra dove viene prodotto, viene mantenuta da questa giovane azienda nel cuore della Gallura.

Siddura si trova vicino al villaggio medievale di Luogosanto, in provincia di Olbia Tempio, dove la nobile cultura del vino è antica come la storia della gente che, nel corso dei secoli, ha popolato questa terra.

Cantina Siddura

Cantina Siddura

Dopo anni di successo in Germania come imprenditore nel settore della moda, Nathan Gottesdiener  era alla ricerca di una nuova emozionante sfida. La trova in Gallura, dove s’innamora di Siddura (che in dialetto gallurese significa sella): una proprietà abbandonata, di cui coglie subito la vocazione. La compra nel 2008 e la trasforma in un’azienda vinicola interrata con un laboratorio all’avanguardia e una cantina modernissima.

La filosofia di produzione è basata sulla convinzione che la produzione del vino inizia nel vigneto, essendo il vino un vero riflesso del suo terroir. Questa linea influenza tutti gli aspetti della produzione: raccolti limitati per garantire la massima qualità, vendemmia selettiva a mano, micro vinificazione e invecchiamento nelle migliori botti francesi di quercia.

Vini Siddura

Vini Siddura

Grazie alla passione del proprietario Gottesdiener, del suo amministratore  delegato Massimo Ruggero e dell’agronomo Luca Vitaletti, nel 2011, vengono prodotte le prime annate ed è subito un gran successo. Un progetto ambizioso che è un tributo alla purezza, semplicità e tradizione di un’isola con una grande personalità, come i vini di Siddura.

A cominciare dal primogenito, vermentino Maìa (in gallurese Magia) che nel 2013 ha conquistato l’Oro al Decanter di Londra tra le competizioni internazionali di maggior prestigio.

Oggi la cantina ha in attivo sette etichette, suddivise tra tre vermentini e quattro rossi (Cannonau, Cagnulari, e un blend di Sangiovese e Cabernet), ed è arrivata a produrre 150.000 bottiglie annue.

Spera

Spera

 

Spèra, vermentino di Gallora DOCG

Maìa, Vermentino di Gallura DOCG

Erema, blend IGT

Fòla, Cannonau Doc

Bàcco, IGT Isola dei Nuraghi Cagnulari

 

 

 

Condividi.

L'autore

Promowine News Rivista on line di Riccardo Chiarini Il vino, il cibo, gli eventi e altro ancora...

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA