Cavit Trento… i grandi protagonisti del vino al Florence Wine Event il 10 e 11 novembre 2012 ex Tribunale di Firenze

0

CAVIT TRENTO
 

Cavit (Cantina Viticoltori del Trentino) è stata fondata nel 1950. E’ oggi un consorzio di 11 cantine cooperative che rappresentano circa 4.500 soci viticoltori, per un totale di 5.500 ettari di vigneto, pari al 60% della superficie totale vitata del Trentino. Il legame con la propria terra è forte e inscindibile: le 11 cantine socie sono infatti distribuite su tutto il territorio a rappresentare il meglio del patrimonio vitivinicolo della regione.

Cavit è una delle primarie aziende vinicole Italiane: è leader di mercato in Italia per la produzione e la vendita di vini del Trentino ed è leader di mercato tra tutti i vini Italiani distribuiti sul mercato americano. Con 200 dipendenti produce ogni anno circa 60 milioni di bottiglie e fattura oltre 150 milioni di euro. A riprova e garanzia della superiore qualità dei propri vini, Cavit dal 2000 ad oggi ha ottenuto oltre 400 tra premi e medaglie ai più importanti concorsi enologici nazionali ed esteri.

Cavit al Florence Wine Event del 10 e 11 novembre 2012 nel complesso dell’ex Tribunale di Firenze presenta quattro vini rappresentativi della sua produzione:

Trentino Doc Pinot Grigio Ruländer
BOTTEGA VINAI

È presente in Trentino sin dalla fine del 1800, quando venne introdotto dall’Istituto Agrario di San Michele all’Adige, proveniente dalla Borgogna, patria dei Pinot e dello Chardonnay. Diffuso nel Nord-Est d’Italia, esso ha trovato una sua seconda patria in Trentino, dove Bottega Vinai lo presenta nella sua veste tradizionale col colore giallo paglierino.Viene prodotto nella Valle dei Laghi, caratterizzata da un clima sub-mediterraneo con ottima ventilazione, un terreno di media fertilità ben drenato.Vitigni usati sono esclusivamente Pinot grigio (in tedesco Ruländer), una mutazione gemmaria del Pinot nero, da cui deriva. Rese unitarie medio-basse con 70 hl/ha. La foglia è piccola e trilobata, con lobi appena accennati e seno peziolare ad U; evidente la nervatura e scolorazione autunnale in giallo-marron; grappolo con peduncolo resistente allo stacco, piccolo, cilindrico, compattissimo con acini che talvolta scoppiano diventando preda della Botrytis, di colore grigio-ramato tipico, succosi e dolcissimi. La vinificazione viene effettuata in bianco ed il mosto è ottenuto per soffice pressatura dei grappoli interi, al fine di evitare l’estrazione del colore rosato dalle bucce. La fermentazione viene condotta con l’impiego di lieviti selezionati ed a temperatura controllata (20 °C). Segue l’affinamento in tank di acciaio inox per 4 mesi ed il successivo imbottigliamento a freddo.
Di colore giallo paglierino, ha profumi molto delicati, intensi con spiccate note floreali da giovane, per assumere un largo e pungente bouquet di fieno secco col tempo. Al gusto presenta un carattere elegante, ma discreto, ed una piacevole freschezza dovuta alla leggera vena acidula che ne risalta le sensazioni.
A tavola si abbina con zuppe di pesce non piccanti, risotti ai frutti di mare, pesci arrosto, carni bianche fredde.

Trentino Doc Gewürztraminer
BOTTEGA VINAI
Il Traminer è un vitigno originario dell’Alto Adige, precisamente da Termeno (Tramin, in lingua tedesca), da dove si è poi diffuso a partire dal XVI sec. in Alsazia e in alcune importanti zone viticole tedesche, quali il Wurtemberg ed il Palatinato, il cui clima temperato-freddo ne esalta i profumi.Prodotto nella Valle dei Laghi, incuneata tra i monti ai piedi delle Dolomiti, è situata a nord del Lago di Garda che ne influenza fortemente il clima. Ogni giorno spira un vento secco e mite chiamato “Ora del Garda”, mentre di notte la temperatura si abbassa per effetto di una fresca brezza che scende dalle montagne dolomitiche. Il clima che ne consegue ha caratteristiche submediterranee che, oltre a permettere la coltura dell’olivo, consente all’uva di esprimere prodotti di pregio molto ricchi ed equilibrati. Esclusivamente Traminer. Varietà poco produttiva, ma di qualità eccelente e costante. Le rese sono mantenute sugli 80-90 quintali per ettaro. Il grappolo è piccolo, compatto, alato e di colore rosa intenso a maturazione.È un vitigno molto esigente per quel che riguarda suolo e clima: predilige suoli ricchi di scheletro, molto sciolti e non calcarei. E’ abbastanza resistente alle gelate invernali.
Le uve raccolte a mano e rigorosamente scelte, vengono diraspate e pigiate; il mosto così ottenuto rimane a contatto con le bucce per breve tempo a temperatura di 5-6 °C allo scopo di estrarne gli aromi.La pressatura viene eseguita in modo soffice e con particolare attenzione, evitando l’estrazione del colore dalle bucce, che a grappolo giunto a maturazione, assumono una tipica colorazione ramata. Dopo la fermentazione condotta in inox a temperatura non superiore ai 20 °C, segue l’affinamento in tank per 4-5 mesi e poi l’imbottigliamento.

Altemasi Brut Millesimato
TRENTO DOC
METODO CLASSICO
Tipico spumante classico trentino ottenuto da selezionate cuvée di Chardonnay coltivato in collina. I vigneti a grande vocazione spumantistica del Trentino Le uve vengono raccolte a mano in cassette e vinificate in bianco a temperatura controllata in acciaio ed in barriques; nella primavera successiva alla vendemmia si effettua la presa di spuma in bottiglia con permanenza sui lieviti per 36 – 48 mesi. Alla sboccatura non viene effettuato che un minimo dosaggio di “liqueur d’expedition”. Spuma persistente con perlage a grana molto minuta. Colore giallo paglierino, con appena accennate sfumature verdoline. Profumo complesso, molto fine, fruttato con evidente sentore di lievito. Sapore secco, piacevolmente fresco, di buona ed equilibrata struttura.

Trentino Superiore Doc Rosso Quattro Vicariati
MILLESIMATI
“Rosso bordolese” di particolare pregio che prende il nome dalla zona dei Quattro Vicariati, compresa fra i comuni di Ala, Avio, Brentonico e Mori, in Vallagarina. È questa la zona maggiormente vitata di tutto il Trentino, la più meridionale e perciò spesso la più vocata per i grandi vini rossi.Prodotto alle pendici collinari, sul fianco destro e su quello sinistro del fiume Adige, caratterizzate da terreni argillosi-calcarei ed ottima esposizione.Il maggiore contributo (due terzi) è portato dal Cabernet Sauvignon, integrato dal Cabernet Franc; il resto del taglio è rappresentato dal Merlot (30 %).
La vinificazione, sia per i Cabernets che per il Merlot, è condotta seguendo lo schema “in rosso” con medio-lunga durata della macerazione con contatto delle bucce (13-14 gg). Completata la fermentazione segue l’affinamento in barriques e piccole botti in rovere per 18 mesi.Colore rosso rubino intenso e luminoso; regala sensazioni balsamiche, di prugna, mora e tabacco. Al gusto evidenzia grande equilibrio con note di peperone verde e piccoli frutti rossi maturi. Sapido e morbido con tannini nobili. Chiude speziato. Finale lungo e avvolgente a tavola si abbina,primi piatti di pasta asciutta con sughi saporiti. Carne alla griglia e formaggi stagionati.

Condividi.

L'autore

Promowine News Rivista on line di Riccardo Chiarini Il vino, il cibo, gli eventi e altro ancora...

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA