Stefano Bottega e il suo Pas Dosè Millesimato 2017

0

Stefano Bottega presenta a Firenze con Andrea Gori , da Burde, il  nuovo spumante che porta il suo nome.
La Toscana terra di rossi e di sangiovese accetta la divertente e piacevole sfida di Stefano Bottega di presentare da Andrea Gori nella sua storica trattoria Da Burde, luogo  tradizionale di bistecca, ciccia al sugo e intingoli saporiti, la prova dell’abbinamento cibo toscano con l’ultimo nato in casa Bottega, lo spumante  “Pas Dosè Millesimato 2017 Stefano Bottega”.
Il menù studiato da Paolo Gori, fratello di Andrea e Chef  da Burde, prevedeva dei piatti tipici, insalata fresca di trippa,

Da Burde Insalata di trippa

Da Burde Insalata di trippa

pappa al pomodoro,

La pappa al pomodoro di Burde

La pappa al pomodoro di Burde

lasagnette al sugo svelto della nonna,

Le lasagnette al sugo svelto della nonna Da Burde

Le lasagnette al sugo svelto della nonna Da Burde

la scottiglia, in abbinamento anche l’Amarone di Bottega

Da Burde la scottiglia

Da Burde la scottiglia

il peposo,

Il peposo di Burde

Il peposo di Burde

e per finire un buonissimo zuccotto artigianale,

Lo zuccotto di Burde

Lo zuccotto di Burde

L’abbinamento a tutto pranzo con il “Pas Dosè Millesimato 2017 Stefano Bottega” si è dimostrato azzeccato, il carattere dello spumante a basso dosaggio di zuccheri  con la sua freschezza,  la sua persistenza aromatica e la sua struttura ha armonizzato perfettamente con i piatti importanti e strutturati del menù, lasciandoci un palato pulito , asciutto e con la voglia di bere ancora.
Apprezzata la sorpresa di un Amarone Bottega per un confronto più completo.
Con lo zuccotto si è bevuto un piacevole e adatto moscato “Petalo il vino degli amori”.

Stefano Bottega, ideatore del Pas Dosé Millesimato, che porta it suo nome, dichiara:
Da  tempo volevo realizzare uno spumante dosaggio zero per offrire non solo ai puristi, ma ad una fascia sempre più ampia di consumatori un vino del tutto naturale. La pure essenza dell’uva che si esprime attraverso Una sfumata sapidità e una più lunga persistenza al palato. La trentennale esperienza nella produzione di Prosecco e di vini spumanti, tutti con metodo Charmat, mi ha portato alla convinzione che la vinificazione Pas Dose possa incontrare il gusto contemporaneo.Questo spumante rispetto a un tradizionale Brut si caratterizza inoltre per un apporto di calorie ridotto, un dettaglio importante per chi segue una diete a basso contenuto di zuccheri o per chi semplicemente vuole mantenersi in forma. “Pas Dosé Millesimato Stefano Bottega” s’ispira idealmente alle bollicine d’oltralpe, ma si caratterizza rispetto ad esse per la freschezza, l’armonia e l’aromaticità tipica delle uve della Marca Trevigiana. E quindi piena espressione di un territorio fortemente vocato alla coltivazione della vite, che deve al Prosecco la sua notorietà, ma che al tempo stesso custodisce un patrimonio di vini e vitigni meno conosciuti.”

Stefano Bottega e Andrea Gori Da Burde

Stefano Bottega e Andrea Gori Da Burde

 

 

 

Condividi.

L'autore

Promowine News Rivista on line di Riccardo Chiarini Il vino, il cibo, gli eventi e altro ancora...

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi.