Fattoria di Caspri vini biodinamici dal 2006

0

Vi presentiamo la Fattoria di Caspri, vini biologici e biodinamici dal 2006, da scoprire al prossimo God Save The Wine del 21 febbraio all’Hard Rock Cafe di Firenze.

Riccardo Uggè, responsabile della cantina ci racconta:

La Tenuta
Situata a sud di Firenze, tra Siena ed Arezzo, la Tenuta comprende 9 ettari di vigne e 4 ettari di oliveti, adagiati su un unico appezzamento sulle dolci colline di una Toscana rurale, che ha saputo conservare la sua identità.
Dimora del Generale Aelianus Casperius, che le diede il suo nome all’inizio del primo millennio, la Fattoria di Caspri vanta un ricco passato storico. Pur non essendo rimaste vestigia di questa epoca antica, l’attuale edificio, risalente al sec. XVIII, è appena stato restaurato.
Circondata da boschi, la tenuta è favorita da un ambiente preservato naturalmente, che permette di praticare una coltura biodinamica della vigna e degli olivi in un ecosistema protetto dalle aggressioni esterne.
Il nostro metodo si inscrive nella volontà di perpetuare la tradizione viticola locale nell’ambito di una pratica che rispetti l’ambiente e di elaborare dei vini schietti, che riflettano pienamente il loro territorio d’origine.

Vigne e terreni

I terreni sono costituiti da suoli leggeri e poveri mescolati a gneiss decomposti e contenenti una piccola percentuale d’argilla. Il clima semi-continentale di questa zona ricca di valli subisce malgrado tutto l’influsso marino, con primavere piovose ed estati calde e secche.
Abbiamo privilegiato una varietà di vitigni tradizionale, al fine di rispettare la peculiarità dell’espressione dei vini toscani e di conservarne la personalità. Prevalgono quindi i vitigni autoctoni quali il Sangiovese ed il Canaiolo e Ciliegiolo per i rossi ed il Trebbiano ed il Malvasia per i bianchi. Contemporaneamente eseguiamo delle prove su piccoli appezzamenti, allo scopo di studiare la capacità di adattamento delle piante di Syrah, Grenache e Pinot Nero.

Fattoria di Caspri

Fattoria di Caspri

Sin dall’inizio della nostra attività nel 2006 abbiamo deciso di praticare in tutta la tenuta una viticoltura biologica rispettosa dell’ambiente secondo i principi della biodinamica. Le viti e i terreni sono curati con tisane e decotti a base di estratti vegetali che permettono lo sviluppo di un buon processo vegetativo e limitano lo sviluppo dei parassiti.
La nostra procedura è controllata da Suolo e Salute, organismo di controllo e certificazione.

La cantina della Fattoria di Caspri

La cantina della Fattoria di Caspri

La Cantina
Dopo la raccolta manuale in piccole cassette ha luogo la fermentazione dei vini rossi in parte a grappolo intero, in tini troncoconici di piccole dimensioni. Le macerazioni durano da 3 a 4 settimane.
Una volta pressati, i vini sono trasferiti in botti antiche per un periodo di affinamento che dura dai 10 ai 14 mesi. In seguito ha luogo l’imbottigliamento, realizzato senza filtrazione.
Dalla macerazione all’imbottigliamento, il processo di vinificazione si svolge senza aggiunta di SO2 per la gran parte dei vini; viene utilizzata solo nelle annate richieste raggiungendo un massimo totale in bottiglia di 40 mg/L.
I vini bianchi possono essere vinificati con metodo tradizionale dopo pressatura dei grappoli interi, oppure pressati dopo 4 settimane di macerazione. Essi sono quindi affinati in piccoli recipienti di legno senza aggiunta di anidride solforosa ed imbottigliati senza filtrazione.

La gamma dei vini della Fattoria di Caspri

La gamma dei vini della Fattoria di Caspri

I vini

Resa: 40 q/Ha  Densità di impianto: 4000/9000 piante/Ha. Suolo: Sabbioso con gneiss decomposti e piccole percentuali di argilla.
Obiettivi: Puntiamo a produrre vini che mantengano freschezza e acidità. Per arrivare a questo vendemmiamo a maturità fisiologica usando i sensi della vista e del gusto.
Al momento stiamo lavorando su piccole quantità di uva per produrre in via sperimentale una bollicina che nel tempo vorremmo aggiungere al nostro listino vini ufficiale.

TUTTI I VINI EFFETTUANO MALOLATTICA SPONTANEA E NON SUBISCONO CHIARIFICA E FILTRAZIONE. GRAN PARTE DEI PRODOTTI NON CONTENGONO SO2 AGGIUNTA, SOLO NELLE ANNATE RICHIESTE RAGGIUNGIAMO UN MAX TOT DI 40 mg/L.   

Ciliegiolo: Vinificazione spontanea con lieviti indigeni in acciaio senza controllo della temperatura e con 50% della massa a grappolo intero. Affina, in dipendenza dell’annata, in acciaio o in tonneaux di rovere di 3°/4° passaggio per breve tempo.

Rosso di Caspri: Ottenuto da giovani viti di Sangiovese di circa 8/40 anni rappresenta uno dei nostri prodotti di punta. Vinificazione senza controllo della temperatura con lieviti indigeni in tini troncoconici da 15 Hl e con un 50% circa della massa a grappolo intero. Affina per circa un anno in botti di rovere da 600/1500 Litri di 3°/4° passaggio.

Syrah: Prodotto da viti giovani dell’azienda impiantate nel 2006 viene vinificato in purezza con lieviti indigeni senza controllo della temperatura in tini troncoconici da 15 Hl con un 50% della massa a grappolo intero. Affina per circa un anno in botti di rovere da 600 litri di 3°/4° passaggio.

Canaiolo: Vinificazione spontanea con lieviti indigeni in tini troncoconici da 15 Hl senza controllo della temperatura e con circa il 50% della massa a grappolo intero. Affina per circa un anno in botti di rovere da 600 Litri di 3°/4° passaggio.

Poggio cuccule: Vigna che conta viti di oltre 50 anni di età. Sangiovese in purezza vinificato con lieviti indigeni senza controllo della temperatura in tini troncoconici da 15 Hl con un 50 % circa della massa a grappolo intero. Affina per un anno in botti di rovere da 600 Litri.

Pinot Nero: Prodotto esclusivamente in formato Magnum deriva da viti giovani impiantate vicino alla tenuta. Vinificazione in tino troncoconico da 12 Hl con lieviti indigeni senza controllo della temperatura con un 50% circa della massa a grappolo intero. Affina per un anno in botti di rovere da 600 Litri e barrique da 225 Litri.

Casperius: Unico blend dell’azienda rappresenta il nostro top di gamma. 70% sangiovese derivante da vigna vecchia (poggio cuccule) e 30 % syrah. Vinificazione con lieviti indigeni senza controllo della temperatura in tini troncoconici da 15 Hl con circa il 50 % della massa a grappolo intero. Affina per un anno in barrique di rovere da 225 Litri di 3°/4° passaggio.

Luna blu: Orange wine derivante da blend di Malvasia e Trebbiano in parti uguali. Vinificazione spontanea con macerazione per circa un mese in tino troncoconico da 10 Hl senza controllo della temperatura e con circa il 50% della massa a grappolo intero. Affina per un anno in botte di rovere da 600 Litri.

Bianco di Caspri : Combinazione di Trebbiano (40%) e Malvasia (60%) derivante da vigneti più giovani rispetto al Luna blu. Vinificazione spontanea in acciaio con macerazione di 12/24h sulle bucce e con parte a grappolo intero. Affina sulle fecce fini per circa un anno in acciaio.

 

L'olio bio della Fattoria di Caspri

L’olio bio della Fattoria di Caspri

 

 

 

 

 

Condividi.

L'autore