God Save The Wine….a Verona, Hotel Due Torri

0

God Save The Wine Martedi’ 12 Aprile a Verona Vinitaly dalle ore 20,01

Il Vino in tavola. In tre parole…

Andrea Gori, Direttore Artistico del GSTW ci presenta in anteprima l’evento del 12 aprile a Verona, Due Torri Hotel:

God Save The Wine torna a Vinitaly e lo fa nel suo stile allestendo una serata chill-out dopo fiera nel sontuoso e centralissimo Hotel Due Torri a due passi dal balcone di Giulietta, da Piazza Bra e Arena. Un modo di rilassarsi dopo la fiera e proseguire incontri, conversazioni e discussioni sul vino.

Quest’anno abbiamo scelto di parlare proprio delle discussioni e racconti sul vino, un fiume di parole che sembra aver cannibalizzato la voglia di bere e rilassarsi in compagnia di un bicchiere di vino.

I consumi italiani non sono mai stati così bassi e allo tempo stesso non c’è mai stato così tanto racconto del vino italiano. Forse non tutto quanto viene pubblicato, trasmesso o scritto è di reale valore o interesse ma di vino se ne parla di continuo. Vino come status symbol, fiore all’occhiello di un bel pasto in un posto speciale, affermazione di se’ a vari livelli, intellettuale e culturale. Tanto che talvolta ci viene il dubbio che ci siamo davvero persi in un bicchiere nel fare comunicazione del vino stesso…

Scorrendo le risposte alle interviste ai protagonisti della nostra serata nelle pagine che seguono non mancano spunti di interesse e parole nuove e importanti che potrebbero rilanciare il vino al centro dell’Italia e soprattutto della tavola degli italiani. Parole passione, impegno, dedizione, storia, ricchezza, profondità, continente, e poi rigore, poesia, territorio, identità, musica, cucina, convivialità, cultura, occasione.

Ecco, proprio quello che manca oggi sembrerebbe essere l’occasione, un momento in cui possiamo bere vino con serenità pensando solo a quello senza essere distratti dal lato tecnico. Troppo attenti a fare cultura “alta” del bere non ci siamo accorti che in realtà stavamo alzando l’asticella troppo in alto per la maggior parte del pubblico che cerca solo un momento di svago e piacere per il palato e la testa.

Il vino è un generatore naturale di gioia, bellezza e relazioni tra le persone, come evidenzia il successo del nostro festival God Save The Wine. Ma al contempo può essere generatore di storie come quelle che ascolterete dalla viva voce dei protagonisti. Vengono da tutta Italia e anche un po’ dalla vicina Europa con lo Champagne e l’Austria. Dal Nord-est del Prosecco, il cui successo si basa molto più sull’approccio godereccio che su tanti racconti e narrazioni accurate del territorio (pur bellissimo), passeremo in Sardegna , terra che nel mondo del vino deve ancora sviluppare tutto il suo enorme potenziale, in Puglia e poi in Sicilia senza i cui vini, parafrasando Goethe, l’Italia non lascia alcun ricordo. Un trittico di proposte dall’Italia del vino del sud che è di fronte ad un momento bellissimo e delicato al tempo stesso.  Al centro della nostra proposta come sempre la Toscana in tutte le sue declinazioni, grazie a Chianti e Chianti Classico, i due territori che più stanno investendo per cambiare la percezione del vino nel pubblico.

Potete leggere queste storie nelle pagine seguenti, ma per una sera provate a dimenticare tecnica di assaggio e analisi sensoriale, lasciatevi coinvolgere e sconvolgere dal profumo e dalla bellezza. Poi ci sarà tempo per discutere di territorio e storia ma il primo impatto cerchiamo di lasciarlo ai sensi e alla nostra capacità di abbandonarsi ad essi, risvegliando quella parte di cervello ancestrale che ci aiuta a goderci i piaceri della vita come il vino.”

Andrea ricorda ai nostri lettori anche il concetto di GSTW:

Una “terza via” per comunicare il Vino

God Save The Wine, ovvero la “terza via” per comunicare il vino, è il nostro modo per dialogare con gli eno-appassionati cercando la giusta sintesi tra passione, competenza e leggerezza. Un “manifesto” cui idealmente aderiscono i partecipanti alle serate. I punti salienti nascono ripercorrendo lo spirito dei 50 eventi promossi in questi primi cinque anni, ispirati dal confronto col pubblico e dal dialogo in rete.

G come Gusto: pensa a ogni bicchiere come fosse il primo vino della tua vita l’ultimo calice della serata. GSTW non è un amore occasionale, non è una botta e via, è sentirsi parte di qualcosa di più grande che è al contempo parte di noi. Se ami qualcuno lo torni a cercare.

S come Semplicità: il vino è istinto e passione, non ha bisogno di guru e sacerdoti, persone insomma che ti dicano cosa devi bere e cosa deve piacerti per forza

T come Tre parole: impara a descrivere ciò che senti perché sarà ciò che ricorderai. I professori al liceo dicevano “Rem tene verba sequentur” quando non riuscivamo a rispondere ad una domanda in maniera semplice e immediata. Anche per il vino non servono più di tre parole per  descrivere il profumo di un vino o il suo gusto. 

W come www, la rete: il vino è uva, terra e uomini, e oltre il momento vive in rete dove prende nuove forme in foto e video da condividere. Tendenza del mondo food soprattutto ma diffusissima anche per il vino, si beve si fotografa se ne discute con gli amici su twitter o su facebook.  Venite a trovarci su www.facebook.com/godsavethewinefestival/ e usate l’ #gstw e #godsavethewine per interagire tra voi e con noi.”

Verona, una magica serata in occasione del Vinitaly

Insieme, per scoprire in un contesto festoso e glamour, qualità, gusti, profumi e novità del vino italiano

Vini Protagonisti

Champagne GONET-MEDEVILLE (Bisseul, F)

Champagne Blanc de Noirs s.a.

Champagne MONMARTHE (Ludes, Reims, F)

Coup de Coeur s.a.

Champagne BRUNO PAILLARD (Reims, F)

Blanc de blancs s.a.

Champagne MANDOIS (Pierry, F)

Zero Extrabrut

CANTINE SAN MARZANO San Marzano di San Giuseppe (TA)

Estella Moscato Salento IGP 2015

Talò Verdeca Puglia IGP 2015

Talò Primitivo di Manduria DOP 2013

Collezione Cinquanta – Vino Rosso d’Italia (Prima Edizione)

Anniversario 62 Primitivo di Manduria DOP 2012

FATTORIA DI FUGNANO (San Gimignano, SI)

Vernaccia di San Gimignano DOCG 2015;

Chianti Colli Senesi DOCG 2015

Donna Gina 2012 Igt Toscana

Legàmi 2012 IGT Toscana

Bombe 2013 IGT Toscana Bianco

TASCA D’ALMERITA – Sclafani Bagni (PA)

Rosso del Conte Contea di Sclafani DOC 2011

Nozze d’Oro Contea di Sclafani Bianco DOC 2014

Tascante 2012 Sicilia IGT

FATTORIA DIANELLA (Vinci, FI)

Chianti docg 2015

Le Veglie di Neri IGT Rosso Toscana

Il Matto delle Giuncaie 2013 – IGT Rosso Toscana

Sereno e Nuvole Vermentino IGT Bianco Toscana

Maria Vittoria & Ottavia: Rosè Frizzante IGT Toscana

PODERE CAPACCIA (Radda in Chianti)

Chianti Classico DOCG 2012

Chianti Classico Riserva DOCG 2011

Podere Capaccia IGT Toscana 2010

L’ASTEMIA PENTITA (Barolo, CN)

Barolo Cannubi DOCG 2011

Vino Rosso Dinamico

Vino Rosato Adorabile

Vino Bianco Armonico

CASTELLI DEL GREVEPESA (San Casciano, FI)

Chianti Classico Clemente VII 2012

Vinsanto del Chianti Classico Clemente VII Riserva 2008

Gran Selezione Chianti Classico Clemente VII 2011 Anteprima

PALA (Serdiana, CA)

S’Arai Isola dei Nuraghi IGT 2011

Entemari Vermentino Isola dei Nuraghi IGT 2013

Assoluto Vino dolce da uve stramature IGT 2012

VALLE DELL’ACATE (Vittoria, RG)

Zagra Sicilia Bianco DOC 2015

Frappato DOC Vittoria Frappato 2015

Cerasuolo di Vittoria Docg 2013

CHAMPAGNE DE SAINT GALL (Avize, F)

Champagne Brut Blanc de Blancs Premier Cru

CASEMATTE (Messina)

Le Casematte Faro DOC 2013

RALLO (Marsala, TP)

Grillo Bianco Maggiore IGP Sicilia 2014

VENTURINI BALDINI (Roncolo di Quattro Castella, RE )

Lambrusco Reggiano DOP

LETH (Austria, Wagram)

Gruner Veltliner Brunnthal 2013 Wagram

FONZONE (Paternopoli, AV)

Greco Campania IGT 2014

Fiano Campania IGT 2014

BIRRIFICIO ARTIGIANALE BASSA BRESCIANA – BABB

Rubinia Ambrata Doppelbock 7,5%

PANZANELLO (Panzano in Chianti, FI)

Chianti Classico 2014

Chianti Classico Riserva 2012

Dolce Amore Vino Dolce

Manunzio 2010

Grappa (solo per gli amanti)

DUCA DI DOLLE Rolle di Cison di Valmarino (TV)

Brut Prosecco Docg ExtraDry

Prosecco Docg Zero

Cartizze Zero

Nino – Rifermentato in BOttiglia –

….e questo il menù preparato dallo Chef  del Due Torri Hotel:

Timballino di Porri e Tartufo

Il Tortellino da Passeggio

 Lonzino Porchettato

Gran Buffet di Formaggi

 Momento Dolce delle Chef

 CENA A BUFFET e tutti gli assaggi   25 euro

INFO E PRENOTAZIONI

Due Torri Hotel ***** 045 595044, hotelduetorri.duetorrihotels.com

via mail a: info@firenzespettacolo.it – riceverete conferma scritta

A NEW WAY FOR WINE TASTING

GOD SAVE THE WINE

THE WINE LOVERS COMMUNITY

festival promosso da Firenze Spettacolo – Direzione artistica Andrea Gori

organizzazione PromoWine di R. Chiarini

Facebook God Save the Wine

GSTW Verona flyer

GSTW Verona flyer

Condividi.

L'autore

Promowine News Rivista on line di Riccardo Chiarini Il vino, il cibo, gli eventi e altro ancora...

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA