GSTW-Vini per una notte di mezza estate!!!

0

God Save The Wine al  Baglioni  Hotel  di Firenze !!!

 Giovedì 21 luglio 2016 dalle ore 20,00

Questo evento, a noi particolarmente importante,  lo presenta direttamente Andrea Gori, Direttore Artistico del GSTW:

“Per l’edizione estiva di God Save The Wine, quella del sesto anniversario (ebben si, siamo partiti nel 2010…) torniamo in uno dei nostri scenari suggestivi e speciali più classici ovvero la terrazza del Grand Hotel Baglioni, una delle preferite dei nostri winelovers. Siamo finalmente nella stagione calda e giovedi 21 luglio offriremo una serata speriamo rinfrescante con tutta la grazia e femminilità del vino e la sua stuzzicante freschezza!

La freschezza è un leit motiv di tante proposte di questa serata e i produttori di vino la propongono in diverse interpretazioni cui dobbiamo aggiungere una fondamentale che richiede la vostra collaborazione!

Parliamo dell’annosa questione dei vini serviti alla giusta temperatura che purtroppo è merce davvero rara e non solo nei ristoranti vista mare. E invece il vino rosso, per fare un esempio, in Estate (ma anche in primavera ed inverno in realtà) dovrebbe essere servito a non più di 16-18 gradi di temperatura, una temperatura ideale per la quale viene immaginato e prodotto. Al di sopra di questa temperatura tutti i discorsi su equilibrio piacevolezza, alcol, tannino e altro sono completamente sballata e inutili perchè aumentando la temperatura tuttii vini rossi risultano caldi, pesanti, marmellatosi e spesso difficili da apprezzare anche nel caso di vere eccellenze enoiche. E’un meccanismo simile a quanto succede per i vini bianchi che difatti spesso vengono rimandati indietro quando sono proposti a temperatura non adeguata. Sui rossi, nonostante siamo una nazione di vino rosso principalmente, abbiamo meno sensibilità e ci accontentiamo che ci venga servito vino rosso alla temperatura errata. Basta poco e basta un piccolo sforzo da parte di tutti per cambiare le cose cominciando con gentilezza ma anche fermezza a chiedere vino alla corretta temperatura e nel caso non lo sia di chiedere un cestello del ghiaccio dove riporre al bottiglia per 5 minuti. Spesso sono più che sufficienti per abbassare la temperatura del vino e regalarci momenti meravigliosi di insospettata freschezza e non è difficile da realizzare in nessun ristorante che non necessariamente deve dotarsi di cantinetta apposita per i rossi.

Ricordiamoci sempre che lo scopo principale del vino è proprio questo ovvero rinfrescare e tonificare il palato e la gamma di proposte sarà senz’altro essere all’altezza della situazione tra vini che attraverseranno tutto l’arco alpino dall’Alta Langa piemontese fino al Friuli passando per Verona, Valpolicella e Soave fino al Friuli con una puntata affascinante nelle Marche con il vino bianco più premiato d’Italia ovvero il Verdicchio con uno dei suoi nomi più famosi nel mondo e la Vernaccia di Serrapetrona, un rarissimo spumante rosso secco DOCG che saprà conquistarvi e sorprendervi.  Grandissima la presenza toscana con una gamma ricchissima di proposte dal Carmignano che festeggia 300 anni insieme al Chianti Classico e le nuove scoperte di Maremma e Volterra, due territori che non smettono mai di sorprendere dal punto di vista paesaggistico e vinicolo.

Non mancherà come tradizione lo Champagne con una grande maison in nuovo e magnifico spolvero con proposte davvero estive (grazie all’assenza di fermentazione malolattica produce gli Champagne più freschi possibili) e una piccola casa familiare in piena Cotes de Blancs che ci ricorderà tutta la magia dello Chardonnay. Ospite speciale dicevamo una bella rappresentanza delle Donne del Vino, una autentica forza della natura che sta contribuendo a modificare in meglio il mondo del vino con una forza propulsiva impensabile anche solo pochi anni fa.

E dalle loro storie capiremo molto bene come affrontare la vita e il percorso affascinante nel vino in tutte le sue sfumature. Buona notte di mezza estate! E attenzione a streghe, folletti e incantesimi, che l’Estate ne è sempre piena…”

Andrea Gori-Promowine.it

Andrea Gori-Promowine.it

e ora guardiamo quali sono i vini protagonisti:

LANSON CHAMPAGNE (Reims, F) Champagne Black Label Champagne White Label Champagne Extra Age

CHAMPAGNE PHILIPPE GONET (Les Mesnil) Champagne Philippe Gonet Brut Reserve Champagne Philippe Gonet Brut Signature Blanc de Blancs Champagne Philippe Gonnet Brut Roy Soleil Blanc de Blancs Grand Cru Champagne Philippe Gonet 3210 Pas Dosè

BERTANI (Grezzana, VR) Soave Vintage 2014

PUIATTI (Romans d’Isonzo (Gorizia) Lus Ribolla Gialla 2015 Archetipi Ribolla Gialla 2014 Ribolla Gialla Metodo Classico

TENUTA LE LUCI (Illasi, VR) Amarone della Valpolicella Classico 2005 Ripasso della Valpolicella 2009 Soave Doc 2015 Ratagiò Bianco Igt 2013

FAZI BATTAGLIA (Castelplanio (AN) Massaccio Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore 2014 GIORGI (Canneto Pavese – PV) Gran Cuvèe 1870 Storica Metodo Classico Il Bandito Riesling OP DOC 2013 Crudoo Velato Crudoo Rosè

KELLEREI KALTERN (Caldaro, BZ) Pinot Bianco Vial 2015 Alto Adige DOC Gewuerztraminer 2014 Alto Adige DOC Sauvignon Premstaler 2015 Alto Adige DOC Greifenberg Lago di Caldaro Superiore 2014 Alto Adige DOC Müller Thurgau 2014 Alto Adige DOC

CASTELLO BANFI (Montalcino, SI) Cuvée Aurora Rosé 2012, Alta Langa DOCG La Pettegola 2015, Vermentino, toscana IGT Fonte alla Selva 2013, Chianti Classico DOCG Poggio alle Mura Brunello di Montalcino 2011 DOCG

TENUTA DEL BUONAMICO (Montecarlo, LU) Montecarlo Bianco Doc Etichetta Bianca 2015 Montecarlo Rosso Doc Etichetta Blu 2014 Rosato igt 2015 Spumante Particolare Brut Spumante Particolare Brut Rosè.

CONTADI CASTALDI (Erbusco, BS) Contadi Castaldi Franciacorta Brut nm Contadi Castaldi Franciacorta Rosé nm

I VINI DEL MARE – BELVENTO (Suvereto, LI) Belvento Vermentino 2015 Belvento Viognier 2015

QUERCIABELLA (Greve in Chianti, FI) Batàr 2013 Igt Toscana Bianco Chianti Classico 2013 Turpino IGT Toscana 2011

ROCCA DELLE MACÌE (Castellina in Chianti, SI) Moonlite – IGT Toscana 2015 Vermentino Campomaccione – DOC Maremma 2015 Rosato Campomaccione – IGT Toscana 2015 Morellino di Scansano – DOCG 2015 Chianti Classico Tenuta Sant’Alfonso – DOCG 2013

VITICOLTORI ISOLA DEL GIGLIO Calzo della Vignia Toscana IGT Bianco 2014

ALBERTO QUACQUARINI (Serrapetrona (MC) Vernaccia di Serrapetrona DOCG secca

LA PALOMBINA SALUMI (Serrapetrona, MC) Salumi tipici marchigiani: Ciauscolo – Ciauscolo Al Fegato – Salame Lardellato Di Fabriano

Speciale Le Donne del Vino

TENUTA DI CAPEZZANA (Carmignano, PO) Vin Ruspo 2015, Carmignano doc Villa di Capezzana 2013, Carmignano docg Trefiano 2010, Carmignano Riserva docg

I BALZINI (Barberino Val d’Elsa, SI) I Balzini Pink Label 2015 I Balzini Green Label 2014 I Balzini Red Label 2014

TENUTA MARCAMPO (Volterra, PI) Terrablu 2015 IGT Toscana Genuino 2015 IGt Toscana Marcampo 2013 IGT Toscana Giusto alle Balze 2013 Igt Toscana Merlot 100%

FATTORIA LA MALIOSA (Manciano, GR) La Maliosa Bianco 2015 La Maliosa Tarconte 2014 La Maliosa Rosso 2015 (Anteprima)

FATTORIA DI PETROIO (Quercegrossa, SI) Poggio al Mandorlo 2014 Sangiovese 100% Chianti Classico DOCG 2011

TENUTA IL CORNO (San Casciano Val di Pesa, FI) Albios 2015 bianco IGT Toscana Rhoseas 2015 rosato IGT Toscana Iris 2015 rosso IGT Toscana San Camillo 2012 Chianti Colli Fiorentini riserva Colorino del Corno 2009 rosso IGT Toscana

L’Associazione  Donne del Vino prevede al suo interno anche  Donne che operano in settori complementari alla produzione del vino, per cui sarà presente in questa occasione anche Laura Bucci Comunication Manager di RCR  Cristalleria Italiana.

RCR fornirà i calici per la serata e curerà una mostra di proprie  creazioni.

MENU’

Bicchierini gastronomici – Piccolo spiedini alla piastra alla Toscana – Lampredotto alla Fiorentina in salsa verde Ribollita alla vecchia tradizione – Pappa al pomodoro e caciucco passato – Ravioli al battuto di tre carni con scaglie di pecorino stagionato Tavolozza di pecorini con mostarde di frutta – Salumi di cinta certificati Coccole di baccalà ed erba cipollina Soppressata al lime e cerfoglio – Porchetta farcita Pane, schiaccia e grissini del Panaio – Dessert

ingresso 25 euro tutto compreso

INFO E PRENOTAZIONI a info@firenzespettacolo.it – riceverete conferma scritta

Condividi.

L'autore

Promowine News Rivista on line di Riccardo Chiarini Il vino, il cibo, gli eventi e altro ancora...

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA