a https://1baiser.com I Merlot di Toscana degustazione guidata di Leonardo Romanelli

I merlot di Toscana

0

Le delizie di Leonardo – Merlot di Toscana
Ecco la recensione del primo appuntamento degli eventi di Leonardo Romanelli a Villa Olmi Firenze

Vince e convince la prima serata dei salotti dedicati al vino a cura di Leonardo Romanelli. Degustazione (comodamente) seduta, presentazione dei vini da parte dei produttori, intervallata da un piatto con alcune specialità alimentari toscane (nell’occasione il Salumificio Gerini di Pontassieve) per riprendere fiato dall’assaggio dei vini condotto da Romanelli col suo noto fare incalzante e brioso. E siccome la degustazione stimola appetito, ma anche curiosità e domande ai produttori, nei pressi del buffet i banchi d’assaggio di ciascuna delle aziende dove poter assaggiare anche gli altri vini dietro il racconto di chi quei vini li fa con cura e passione.

Leonardo Romanelli durante I merlot di Toscana a Villa Olmi Firenze

Leonardo Romanelli durante I merlot di Toscana a Villa Olmi Firenze

Protagonista della prima serata il Merlot, l’internazionale camaleontico e un po’ piacione, ha dimostrato in questa degustazione di affinare e declinare la sua personalità a seconda della zona di produzione, rendendosi anche più simpatico.. Stesso vitigno, ma esposizioni e terreni diversi che hanno dato vita a vini con caratteri propri. Ecco i magnifici 8:

Merlot 2015, Az. La Cura
Da un vigneto piantato quasi per gioco nel 1998 e rinfrescato dal vento di maestrale che dal primo pomeriggio sale dal golfo di Follonica. Amarena, piccoli frutti neri maturi, cioccolato al latte e menta. Un vino succoso, avvolgente e saporito. FRUTTOSO

I merlot di Toscana La Cura

I merlot di Toscana La Cura

 

Poggio ai Merli 2015 , Az. Castellare di Castellina
Piccoli frutti neri, corteccia, china e tabacco. Sorso fresco, lungo e profondo con continui rimandi ai profumi che lascia nel bicchiere, tannini misurati ed eleganti. Da bere lentamente per lasciargli il tempo di scoprirsi e goderne a pieno. FASCINOSAMENTE AUSTERO

I merlot di Toscana Poggio ai Merli

I merlot di Toscana Poggio ai Merli

 

Sileno 2015, Az. Sator
Siamo nel Pisano, vigne poste su un altipiano nei pressi di Pomaia.
La dolcezza della vaniglia e del tabacco si alterna a sentori più maschi di cuoio e pelle. Caldo e avvolgente al primo impatto, tira fuori poi muscoli e tannino graffianti come a voler ribadire la toscana impronta di bastian contrario. VISCERALE 

I merlo di Toscana Sileno

I merlo di Toscana Sileno

I Renai 2015, Az. San Gervasio
Sempre nel Pisano, ma più a nord in Val d’Era, su un terreno sabbioso ricco di conchiglie e fossili marini, nasce un Merlot in purezza dal naso estremamente delicato. Ciliegia, violetta e una punta di salsedine. Avvolgente, sostenuto da una buon acidità e da un tannino non indifferente. MINERALE

I merlot di Toscana I Renai

I merlot di Toscana I Renai

 

Campordigno 2015, Az. Ginori Lisci
Colore quasi nero inchiostro, profumo intenso di mora, ribes nero e grafite. Pieno e succoso al gusto, si lascia bere con una facilità sorprendente per la sua mole grazie ad una freschezza convincente. SUCCOSO

I merlot di Toscana Campordigno

I merlot di Toscana Campordigno

 

Merlot 2015, Az. Fattoria di Montechiari
Quasi un vitigno autoctono il Merlot in Lucchesia, dove un terreno sassoso regala un vino austero ed impenetrabile sia al naso sia in bocca, ancora molto chiuso che avrebbe bisogno di un paio di anni in più in bottiglia per svelarsi completamente. Attendiamo fiduciosi. ERMETICO

I merlot di Toscana Montechiari

I merlot di Toscana Montechiari

 

I’ Rennero 2012, Az. Gualdo del Re
Baciato dal clima caldo della Va di Cornia, perfezionato da un po’ di anni di bottiglia un vino in cui si mescolano frutti neri maturi, macchia mediterranea e cioccolato. Avvolgente e setoso, con i tannini perfettamente levigati. EQUILIBRATO

I merlot di Toscana I'Rennero

I merlot di Toscana I’Rennero

 

Limine 2010, Az. Frascole
Merlot in purezza da vigneti a circa 500 mt di altezza, al “limine”, al confine con la montagna. Un vino che dall’alta posizione in cui nasce fa il suo punto di forza traendo dal vitigno i profumi di piccoli frutti neri maturi e gli spunti balsamici e dal territorio una freschezza e bevibilità disarmanti. FRASCOLEGGIANTE (cit. Enrico Lippi – il proprietario)

I merlot di Toscana Limine

I merlot di Toscana Limine

Spirto 2006, Az. Sant’Agnese
Entroterra di Piombino, terreni costantemente baciati dal vento. I profumi declinano le note fruttate verso sentori erbacei che richiamano a tratti la macchia mediterranea a tratti corteccia e china. Il sorso è avvolgente e vellutato, sostenuto da una freschezza imprevedibile pensando che sono passati più di 11 anni dalla vendemmia. DINAMICO

I merlot di Toscana Spirto

I merlot di Toscana Spirto

 

Prossimo appuntamento giovedi 15 marzo con il Sangiovese & Friends.
Non mancate, ne berremo delle belle!!!

Le delizie di Leo - Villa Olmi Firenze

Le delizie di Leo – Villa Olmi Firenze

 

 

Condividi.
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA