Il Chianti Classico festeggia i suoi 300 anni

0

300 ben portati…Il Chianti Classico festeggia il compleanno da febbraio a ottobre 2016

Si è conclusa con grande successo l‘anteprima alla Stazione  Leopolda e il Chianti Classico, che quest’anno compie 300 anni, festeggia con un ricco cartellone di iniziative, distribuite nell’arco di sette mesi da aprile a ottobre.

Tre secoli di storia, 9 comuni, 38 eventi, un territorio unico: Dalla musica allo sport, dall’arte all’enogastronomia, il menu della prossima stagione è quanto mai variegato. “Il clou dei festeggiamenti – commenta Giuseppe Liberatore, direttore generale del Consorzio – avrà luogo sabato 24 settembre, in due luoghi simbolo di Firenze: il Salone dei Cinquecento e il Nuovo Teatro dell’Opera, che ci dedicherà un concerto”.

E’ infatti datato 24 settembre 1716 l’editto di Cosimo III de’ Medici con cui si individuano per la prima volta i confini della produzione enologica del Chianti Classico, identificato già all’epoca come una delle principali risorse socioeconomiche da tutelare per legge. Da allora, lo scenario è cambiato, ma il vino del Gallo Nero rappresenta più che mai un punto di riferimento, non solo per la Toscana, ma per il mondo, essendo diventato sinonimo di qualità e di life style, frutto del connubio tra bellezza naturale e cultura italiana.

Non è un caso che molti degli eventi in cartellone per la prossima stagione turistica accostino le occasioni sociali e culturali alla godibilità del territorio. Sarà possibile immergersi nelle colline toscane con la Maratona del Chianti (5 giugno, San Casciano Val di Pesa) e l’Ecomaratona (15 e 16 ottobre, Castelnuovo Berardenga), così come assistere a un festival di musica organistica a Radda in Chianti (da giugno a ottobre) o di blues (a luglio a Castelnuovo Berardenga).

Appuntamento con la storia, invece, con Radda Medievale e con la Mostra/racconto del ‘primo territorio di vino’ che resterà visitabile per l’intera stagione a Casa Chianti Classico, sempre a Radda, nell’antico convento di Santa Maria al Prato. Piazze e crocevia di tutto il comprensorio, invece, saranno presidiate da installazioni alte 2,5 metri rappresentanti il Gallo Nero, trasformando l’intero territorio in museo a cielo aperto. Numerosi gli appuntamenti dedicati agli appassionati di ciclismo, a partire dalla tappa del Giro d’Italia che toccherà il territorio del Gallo Nero domenica 15 maggio e si svilupperà lungo un percorso di continui sali-scendi tra Radda e Greve in Chianti. Scenari mozzafiato per amatori e professionisti il 18 settembre, con la Gran Fondo del Gallo Nero e il 2 ottobre con l’Eroica, dedicata agli amanti del vintage e delle sfide estreme.

A Firenze, la via della moda sarà protagonista di un progetto capace di unire due dei motori produttivi del made in Italy: la moda e il vino. ‘Galli Neri in Tornabuoni’ porterà bottiglie da collezione nelle vetrine più chic, mentre le degustazioni troveranno spazio all’interno delle boutique. Restando in tema di eccellenza, in occasione del trecentesimo anniversario del Gallo Nero, Omas ha realizzato uno speciale strumento di scrittura: 716 stilografiche e 300 roller, pezzi unici in edizione limitata e numerata, ulteriormente impreziositi da un astuccio in legno di rovere, lo stesso in cui si affina il vino Chianti Classico. Spazio anche alle giovani generazioni, con un contest rivolto agli studenti delle scuole elementari e medie del territorio, chiamati a cimentarsi con la Leggenda del Gallo Nero.

Non mancano infine gli appuntamenti con la buona tavola: dal format più moderno dello street food (Barberino Val d’Elsa, 16 e 17 aprile, San Casciano a giugno) alla sfida culinaria di uno dei piatti-immagine della regione, la bistecca, in un campionato dedicato (San Casciano Val di Pesa, Mercatale, a giugno), e molti altri ancora.

Stazione Leopolda 2016

Condividi.

L'autore

Promowine News Rivista on line di Riccardo Chiarini Il vino, il cibo, gli eventi e altro ancora...

Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA