Podere Bellosguardo, il Syrah del Casentino

0

Podere Bellosguardo, dal 1890 di proprietà della famiglia Miraglia.
Protagonista  con il Syrah del Casentino al Caruso Wine Festival, il 10 e 11 giugno a Villa Caruso di Bellosguardo

 Il Podere Bellosguardo, dominato dall’antica casa colonica in tipico stile rurale toscano – risalente al 1700 – è situato nell’alta valle del Casentino, a nord di Arezzo, nel Comune di Pratovecchio Stia, e si estende per 13 ha circa, di cui una parte, estesa 2 ha circa, destinata a vigneto ed attualmente in fase di ampliamento e la restante parte costituita da pascolo e bosco.

L’incontro della famiglia Miraglia con il mondo della vite e del vino ha avuto inizio intorno al 1890, quando il bisnonno degli attuali titolari, Nicola Miraglia, studioso di viticoltura ed all’epoca Direttore Generale del Ministero dell’Agricoltura, decise di acquistare la proprietà ed impiantarvi alcune varietà di vite, anche straniere, per verificarne la capacità di adattamento allo specifico microclima pedemontano della valle; svariati esemplari di quelle piante – ormai ultracentenarie – ancora vegetano e fruttificano, in una zona della proprietà che oggi viene chiamata la “vecchia vigna”, dove le viti sono ancora “maritate”, secondo la più antica tradizione toscana.

Negli anni più recenti la famiglia ha ritenuto di valorizzare ed ampliare il proprio patrimonio viticolo e produrre un vino che facesse conoscere la peculiarità di un territorio unico – ai confini del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi – che, per le sue caratteristiche geologiche e climatiche, superò indenne, più di un secolo fa, il flagello della fillossera.

Si è così deciso di puntare sul Syrah, vitigno di antica e nobile origine, presente in Toscana, e segnatamente in provincia di Arezzo, almeno dal 19° secolo; si sono quindi reimpiantate marze ottenute dalle vecchie viti a piede franco, integrate da cloni francesi del Rodano.

Podere Bellosguardo SYRAH

Podere Bellosguardo SYRAH

Nel solco pieno della tradizione, i trattamenti in vigna prevedono l’utilizzo dei soli prodotti a base di zolfo ed a base rameica, nonché la concimazione organica; in cantina le tecniche di vinificazione, anch’esse tradizionali, consistono in una diraspatura soffice delle uve, effettuata manualmente, e fermentazione spontanea svolta in tini di legno. Sia la fermentazione malolattica che la successiva fase di stabilizzazione avvengono in contenitori di acciaio inox; l’affinamento si svolge poi in barriques di rovere francese di secondo passaggio per 18 mesi circa.

Il vino non è assoggettato ad alcuna filtratura, se non quella naturale originata dal deposito per caduta delle fecce e viene, perciò, travasato più volte; una volta imbottigliato (seguendo le fasi lunari), riposa in una cantina interrata.

Si tratta di un prodotto di personalità ben definita ma non invadente, che punta sulla finezza più che sulla potenza e rispecchia il variegato bouquet aromatico del varietale, prestandosi sin dall’immediato ad accompagnare con equilibrio la cucina del territorio e della tradizione.

Il vino, sin dagli esordi, ha ottenuto positivi riscontri di immagine, sia sulla stampa (Il Venerdì di Repubblica), sia su blog specializzati (Luciano Pignataro Wineblog, L’Acqua Buona, Scatti di Gusto, Internet Gourmet, Winenews, The Internet Gourmet, Lavinium), ed è stato inserito nella guida I Vini d’Italia 2016 de L’Espresso, con lusinghieri punteggi per le annate 2012 e 2013.

Podere Bellosguardo Il Passito

Podere Bellosguardo Il Passito

Recentissimo l’inserimento dell’intera gamma produttiva aziendale (che comprende anche un blend – denominato “Pied Franc” – da uve Sangiovese e Syrah rivenienti esclusivamente dalle vecchie viti a piede franco, vinificate senza diraspatura, nonché un vino passito lavorato in modo ancestrale e ricavato da uve a bacca sia bianca che rossa, denominato “Il Passito”) nella Guida Vini d’Italia 2017 del Gambero Rosso.

I vini di Podere Bellosguardo saranno  presenti in degustazione e in vendita con la presenza dei produttori il 10 e 11 giugno 2017 al Caruso  Wine e Summer Festival a Villa Caruso di Bellosguardo a Lastra a Signa.

Podere Bellosguardo Pied Franc

Podere Bellosguardo Pied Franc

Condividi.
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA