Rooster…ci porta l’America a Firenze

0

Inaugurato da pochissimi giorni Rooster. Menù americano in chiave toscana.
In Porta Rossa centro storico di Firenze.

Fa un po’ effetto entrare nel locale dove fino a un anno fa c’era lo Slowly e trovarlo completamente cambiato con un gallo che campeggia all’entrata, simbolo del nuovo ristorante Rooster Firenze che da quasi un mese ha aperto in via della Porta Rossa 63/r. E’ però un effetto piacevole perché lo spazio è completamente rinnovato e direi migliorato, semplice e informale, ma accogliente. Un bel bancone in rame dove degustare i cocktail e dei tavoli di legno per la cena.

I piatti di Rooster Firenze

I piatti di Rooster Firenze

Il Rooster apre alle 18,30 e si può cenare fino alla chiusura, all’1 di notte: Propone anche piatti vegetariani e gluten free. Il ristorante propone una cucina americana con tutti i “classici” d’oltreoceano rivisitati attraverso il know-how toscano. Un menù che strizza l’occhio ai tanti americani che frequentano il centro storico ma incuriosisce anche gli appassionati del cibo made in Usa. Qualche esempio? I tipici “maccaroni cheese” diventano maccheroncini al cacio con vellutata di porcini, oppure gli “spaghetti with meatballs” diventano pici con sugo di polpettine e briciole.
I piatti forti sono i secondi della tradizione americana come le “BBQ ribs” (le costine di maiale laccate al miele, immancabili in ogni barbecue Usa) o il brisket con cipolla marinata all’aceto e patate dolci americane, oppure ancora la scaloppa di salmone arrosto. O ancora i piatti con il pollo, animale che dà il nome al Rooster Firenze: da provare i Lolli pops di polllo croccanti con salsa piccante o il pollo scamiciato cotto a bassa temperatura con salsa alla senape dolce, pancetta, patate arrosto. Tra i dolci non potevano mancare im must statunitensi: la torta di carote, l’apple pie, i pancakes e la NY cheesecake con salsa ai frutti di bosco.
Noi abbiamo assaggiato l’avocado toast con pane integrale, avocado, feta, uovo affogato, cialda di riso e peperoncino, i maccheroncini al cacio con vellutata di porcini con bacon croccante, i pici con sugo di polpettine e briciole di pane, il brisket con cipolla marinata all’aceto e patate dolci americane con aglio e per dessert il tortino di mele con crumble di mandorle e salsa al calvados.

I cocktail di Rooster

I cocktails di Rooster

Piatti buoni e ben presentati anche se sono molto saporiti.
In cucina c’è lo chef Francesco Coniglio, che a Firenze è già stato alla guida di Filipepe e della Cucineria La Mattonaia. Interessanti anche i cocktail da abbinare al menù dove figurano – oltre ai classici della mixology – anche una serie di proposte ricercate. Noi abbiamo provato il Willy Wonka con Rhum, cioccolato e rabarbaro.
Ultima nota positiva che non guasta mai: i prezzi sono contenuti. Che, per un locale in centro, è una bella scommessa.
Silvia Mastrorilli (Firenze, 27 aprile 2018)

Condividi.
Questo sito utilizza i cookie affinchè l'utente abbia una migliore esperienza nell'utilizzo. Se continui a navigare nel sito stai dando il tuo consenso all'accettazione dei cookie e della nostra policy sui cookie.     ACCETTA