Lunatica di Poggio la Luna

Lunatica

Il pet-nat di Poggio La Luna 

Scansano Toscana

Una volta era il primo vino, quello ancora in fermentazione.

Nel Cadore lo chiamavano Pelmo, a significare pompelmo.

Ed è così che il metodo ancestrale di Poggio la Luna si presenta: sorso fresco, gusto che va dal pompelmo rosa alle erbe aromatiche delle Dolomiti.

È lunatico, cambia sentori, non è banale.

Un vino non vino, un sorso che sembra facile ma che tira fuori un fuoco che ha dentro inaspettato.

Sangiovese e Merlot, vinificato in bianco e ricco di stranezze caratteriali.

Femminile e intrigante.

Bevuto e recensito da Barbara Babi Tedde


condividi il post

naviga il blog

tag del post