ArtTour del Gusto in Toscana in Piazza Strozzi Firenze


L’enogastronomia toscana di qualità torna in piazza Strozzi per tutto il fine settimana con ArTour del Gusto toscano.
Dal pane toscano all’olio e vino biologico, dai distillati alla cipolla di Certaldo: cosa propone la kermesse del gusto di CNA e Comune di Firenze


CNA: un modo per promuovere e valorizzare una filiera che in Toscana, solo con DOP e IGP, vale 1.151 milioni di euro di cui 233 prodotti a Firenze

Torna a Firenze, nel fine settimana, ArTour del Gusto Toscano, la prima mostra mercato dell’enogastronomia toscana di qualità a sbarcare nel salotto di Piazza Strozzi grazie all’organizzazione di CNA Firenze Metropolitana, al patrocinio del Comune di Firenze e alla collaborazione con Regione Toscana e Artex.


L’appuntamento è da venerdì 27 a lunedì 30 maggio compresi, dalle 10 alle 20, con 24 aziende del settore: dal pane e focacce toscane alla birra artigianale, da salse e paté alla cipolla di Certaldo, dall’olio biologico al vino, dai distillati alla pasticceria, dagli accessori cucina in legno di ulivo ai macinapepe dell’artigianato artistico, dal miele allo zafferano. Ospiti extra Toscana: la Puglia e la Sicilia con prodotti da formo e del pachinese, compresi i celebri pomodori.


Un vero e proprio viaggio tra i sapori della tradizione toscana grazie a una ricca offerta di prodotti agroalimentari espressione di un territorio fra i più apprezzati e conosciuti al mondo. 


La nostra regione è la prima d’Italia, a pari merito con il Veneto, per numero di DOP, IGP e STG (92 totali tra cibo e vino, ovvero l’11% di tutte quelle esistenti nel paese al 31.12.2021), ma soprattutto, come evidenziato dal IX Rapporto Ismea-Qualivita, la filiera DOP IGP ha una ricaduta economica di 1.151 milioni di euro (valore alla produzione) originati principalmente in 3 province: Siena (540 mln), Firenze (233) e Grosseto (111). 151 mln derivano dalla filiera del cibo (che conta 31 tra Dop e IGP) e 1.000 mln da quella del vino (58 tra DOP e IGP).


Qualche esempio. Il prosciutto toscano dop (2.990 tonnellate prodotte nel 2020) ha un valore alla produzione di 28 mln di euro, al consumo di 83 mln e all’export di 13. L’olio di oliva toscano IGP (2.594 tonnellate prodotte nel 2020) ha un valore alla produzione di 23 mln di euro, al consumo di 39 e all’export di 33.


“Un comparto che costituisce una componente fondamentale nell’affermazione del made in Italy che CNA cerca di valorizzare e promuovere con questa e altre iniziative, nella consapevolezza che il Made in Tuscany rappresenti un valore aggiunto per la nostra economia e una delle chiavi per il suo sviluppo, esprimendo un patrimonio del territorio per sua natura non delocalizzabile - commenta Giulia Biagioli, presidente produzione alimentare di CNA- È per noi doveroso portare l’attenzione sulla qualità artigiana nel comparto dell’agroalimentare e su tutti quegli imprenditori che la portano avanti con passione”.


Nel corso dell’appuntamento saranno offerte degustazioni per tutti i visitatori e omaggi per i bambini. Chi effettuerà acquisti avrà inoltre diritto alla riduzione del prezzo di ingresso alla mostra “Donatallo Il Rinascimento” in corso a Palazzo Strozzi grazie alla convenzione stretta dall’associazione degli artigiani e la Fondazione.


Aziende espositrici


  1. Torta Pistocchi (cioccolato)
  2. Birrificio Corzano (birra)
  3. Az. Agricola Olmi (formaggi)
  4. Birrificio Aries (birra)
  5. La Cucina di Rosalia (ragù, salse, paté)
  6. Chiarugi 1952 (macina pepe, sale e erbe-spezie)
  7. Emma's Baking (pasticceria)
  8. Fattoria Triboli (prodotti agricoli biologici)
  9. LeoBuongusto (prodotti tipici da forno pugliesi)
  10. Frantoio del GrevePesa (olio)
  11. Gusto Toscano (lacrime e confettura di cipolla di Certaldo
  12. Il Buon Desinare (salumi, formaggi, olio, vino)
  13. Badline (vino, birra, liquori)
  14. La Corte Dei Goliardi (vini e liquori)
  15. Az. Agricola la Querce (confetture, sughi, conserve, vino, olio d’oliva)
  16. L'Olivo di Mastro Jack (utensili legno ulivo)
  17. Pachineat (pomodori e prodotti del pachinese)
  18. Panificio La Spiga (pane, pasticceria, focacceria)
  19. Az. Agricola Panzanello (vino)
  20. Mokalux (caffè)
  21. Soc. Agricola Torre Serena (olio e vino)
  22. Birrificio Oltrarno (birra, zafferano, miele)
  23. Tanta Roba (salumi e formaggi)
  24. Faltignano Farm Project (vino)

condividi il post

naviga il blog

post più recenti

consigli per i lettori

Tags

categorie

post correlati

seguici sui social